Intervista Rino Panetti

Rino Panetti

Facilitatore, consulente di direzione e formatore, da anni accompagna la crescita di persone e organizzazioni private e pubbliche di ogni settore e dimensione. Nel 2011 ha fondato “Management by Magic”, un gruppo e un ambiente generativo ispirato dalla sua missione: entusiasmare, chiarire, e portare lontano.

Oggi parliamo con il nostro ultimo speaker Rino Panetti.

Sei uno speaker TEDx. Che cosa rappresenta questo per te? 

Essere uno speaker TEDx rappresenta la possibilità di condividere qualcosa di importante e prezioso per me con moltissime persone. Conosco i talk TED da molto tempo e poter essere protagonista di uno di questi è uno dei miei piccoli sogni che si realizza.

Ti viene in mente un talk che ti ha particolarmente colpito? 

Diverse volte mi è capitato di ricorrere a dei talk TED per trarre ispirazione. Li ho usati anche come materiale durante le mie attività. Uno di quelli che ricordo con maggiore efficacia è “Got a wicked problem? First, tell me how you make toast” di Tom Wujec, un talk che intercetta perfettamente uno dei miei temi di riferimento, ossia il pensiero sistemico e come affrontare problemi che appaiono ostici. Davvero illuminante e brillante.

Il nostro tema “Respira.” Cosa ne pensi rispetto al momento storico che stiamo vivendo? 

“Respira” è un termine davvero intrigante e attuale. Può declinarsi ovviamente in molteplici modi. Per quanto mi riguarda “Respira.” è l’atteggiamento che oggi dovremmo riscoprire di fronte alle sfide sempre più complesse che siamo chiamati ad affrontare, come individui e come collettività. 

Smetti di reagire ad ogni stimolo con le solite risposte e automatismi, smetti di agire con una proattività che spesso non è altro che reattività mascherata. Invece, rallenta! Respira, meglio: Inspira! Concediti il tempo per far entrare dentro di te nuove visuali, nuovi pensieri. Crea uno spazio nuovo dove l’aria pulita e fresca possa incubare nuovi stimoli, e solo dopo espira dando vita a quanto emerso in quella incubazione.

“Respira.” dovrebbe essere il modo per affrontare la vita in modo genuino, consapevole, costruttivo.

Cosa speri di lasciare al pubblico con il tuo talk?

Spero di trasmettere tre cose, fuse insieme nel mio talk, che sono i tre cardini del mio modo di condividere e diffondere conoscenza e consapevolezza: ENTUSIASMARE, CHIARIRE, PORTARE LONTANO.

Entusiasmare, ossia suscitare curiosità e coinvolgimento intorno al mio tema. Ho l’aspirazione di poter veder uscire dal teatro i partecipanti con uno “Wow!”.

Chiarire, ossia fornire a chi parteciperà indicazioni puntuali e utili in merito al tema che presenterò. Mi auguro di veder dipinti nei volti dei partecipanti un’espressione che dica: “Ho capito! Ecco cosa devo fare!”. 

Portare lontano, ossia spingere i partecipanti a passare dall’ascolto, all’azione, uscendo dalla sala o dopo la visione del video con la frase: “Lo farò!”

Da reatino, che impatto credi che avrà questo evento sul territorio? Che aspettative hai?

Sono fortemente appassionato del mio territorio e a lui ho dedicato anche alcune pubblicazioni. Da reatino di non primissimo pelo, che ha visto passare molte tinozze sul Velino, sono consapevole però che incidere in modo non occasionale ma duraturo richiede tanta costanza. L’esempio di uno speaker può essere di stimolo per qualcuno, ma agire a livello sistemico può richiedere altro. La cosa che più mi piace e che vorrei sottolineare in chiave reatina e sistemica è il bellissimo esempio che la squadra di giovani reatini organizzatori del TEDxRieti può rappresentare per la città. 

Questo team – capace di connettere il territorio in un contesto esterno di valore, capace di muoversi con una propria struttura svincolata da meccanismi locali, capace di fondere in modo armonioso professionalità diverse e brillanti, capace di surfare tra onde non sempre placide, capace di lavorare per progetti e conseguire risultati nella qualità, nei tempi e nei costi attesi – può essere davvero un esempio per il nostro territorio. 

Un esempio che declinerei in due messaggi: 1) Si può fare! 2) Abbiamo tutte le risorse che occorrono, se solo sappiamo scovarle.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi