Intervista a Marianne Mirage

Marianne Mirage
Quattro chiacchiere con la prima speaker del TEDxRieti.
Marianne Mirage

Senza respiro non c’è vita“. Intervista a Marianne Mirage

 

Musicista e cantautrice, ha calcato il palco di Sanremo, firmato il brano principale della colonna sonora del film The Place di Paolo Genovese e ha aperto i concerti italiani della leggendaria Patti Smith. Appassionata di yoga e meditazione, ha fondato lo Yoga Mirage  che unisce la musica alla pratica yoga. Mirage è il suo ultimo album, uscito il 2 luglio.

 

Stiamo parlando di Marianne Mirage, la prima speaker del TEDxRieti.

 

Cosa rappresenta per te essere una speaker TEDx? 

Un momento importante della mia vita… Sto vivendo un profondo cambiamento, che non so dove mi porterà. Questa occasione mi fa pensare che ho scelto la strada giusta, quella di seguire il mio istinto. Sono felice di portare sul palco la mia musica e la mia essenza.

 

Conoscevi già gli eventi TEDx? Ricordi un talk che ti ha particolarmente colpito?

Certamente sì, ho seguito con grande fascino ed ammirazione il racconto delle stelle di Samantha Cristoforetti, donna che ammiro molto.

 

Il nostro tema è RESPIRA. Cosa ne pensi rispetto al momento storico che stiamo vivendo? 

Vi ringrazio di aver messo in luce l’aspetto più importante della vita. Senza respiro non c’è vita, come abbiamo sentito dalle parole di George Floyd. 

Stiamo vivendo in una società ansiosa che ci fa vivere in apnea. Tutto ci allontana dai nostri veri bisogni, ovvero ascoltare, prenderci cura di noi stessi e concentrarci sul presente. 

Il futuro non esiste senza il presente. Respirare vuol dire coltivare il nostro presente, lo facciamo sempre troppo inconsapevolmente.

 

Cosa speri di scaturire nel pubblico con il tuo talk?

Spero che gli spettatori possano vivere con me un momento di viaggio alla scoperta di sé e riconoscere qualcosa di nuovo in loro che non conoscevano.  Che vivano con trasporto le emozioni che sentono. 

Ogni concerto, ogni lettura è uno scambio tra l’artista e lo spettatore, si crea un filo d’oro sottile che ci unisce.

 

E noi non vediamo l’ora di vederla sul palco.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per il corretto funzionamento del sito è necessario salvare questi cookie sul browser.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi